La valigia perfetta: consigli per un bagaglio organizzato

La valigia perfetta

Lo porto, non si sa mai, può sempre servire!! No! Non lo fare! Non commettere questo errore.. si tradurrà in una valigia di 50Kg piena di cose inutili che ti dovrai trascinare dietro per tutti i trasferimenti previsti durante il tuo viaggio! La parola d’ordine per una valigia perfetta è: essenziale!

L’arrivo delle vacanze porta con se il solito dilemma: la valigia. In realtà, si tratta di un dilemma se ci riduciamo all’ultimo minuto e se non abbiamo le idee chiare. E’ sufficiente seguire alcune linee guida per organizzare lo spazio, non dimenticare nulla e concedersi la possibilità di riportare souvenir e acquisti vacanzieri.

La dimensione della valigia

Sembra una sciocchezza ma in realtà capisci che tipo di viaggiatrice sei proprio valutando le dimensioni della tua valigia.

    • L’impavida: capelli al vento, zaino in spalla, pronta per affrontare un viaggio all’insegna dell’avventura. E’ la viaggiatrice che non ha bisogno di nulla, la donna che per le vacanze si spoglia completamente di tutti i cliché convenzionali e decide di partire in barca a vela o di fare un viaggio in bicicletta in mezzo alla natura.
    • L’essenziale: giusto due o tre cosine, calzoncini e t-shirt, solare spray e si parte. E’ la donna che ha bisogno di poche certezze, la donna alla quale basta una buona crema solare e un comodo infradito per poter affrontare con leggerezza i suoi giorni di relax.
    • La trend setter: la viaggiatrice navigata, perché la valigia più è piccola più è chic. E’ quella che sfreccia al terminal con leggiadria perché in valigia ha tutto quello di cui ha bisogno, sistemato in un tetris composto che le permette di portare tutto in poco spazio. Ricercata ma allo stesso tempo easy.
    • La certosina: lista dettagliata di tutti gli indumenti da mettere in valigia, delle scarpe e di tutti gli accessori che potrebbero, anche se non è certo, servire. Un cambio adatto ad una serata di gala, un outfit per l’aperitivo e uno per la cena in spiaggia. Insomma, è quella che non può fare a meno di nulla e che nonostante cerchi di attribuire delle priorità, alla fine tutto è indispensabile.

Cosmetici e make-up

Ok lo capisco, ognuna di noi ha nel proprio bagno dalle 200 alle 300 confezioni di latte detergente, tonico, struccante, crema corpo, contorno occhi, shampoo e chi più ne ha più ne metta. Ma non dobbiamo portarle tutte con noi. E’ sufficiente una linea di solari (corpo e capelli), spazzolino, dentifricio e profumo. In tutti gli hotel ormai sono disponibili i kit bellezza.. per una settimana può andare bene e anche se non posso applicare tutte le creme che utilizzo solitamente, non sarà un viaggio a vanificare i benefici ottenuti con chili di crema anticellulite e antiage utilizzati durante tutto l’anno.

Circa il make-up, in vacanza hai bisogno solo di tre cose: lucido per le labbra, mascara e terra. Uno chic-look intramontabile!

Accessori a 360°

Ovviamente, durante una vacanza abbiamo bisogno di scarpe, borse, gioielli e tutta una serie di cose perfettamente inutili che caratterizzano il meraviglioso mondo femminile.

Anche in questa categoria dobbiamo, però, fare dei tagli.. necessari! Le scarpe devono essere comode, che ci si ritrovi al mare piuttosto che in montagna, sicuramente c’è tanta voglia di visitare borghi o villaggi di pescatori, di fare lunghe passeggiate tra negozi e localini per la sera, quindi, fatta eccezione per situazioni già pianificate prima della partenza, è bene ricorrere a sandali, di colori neutri, facilmente abbinabili ai diversi outfit e soprattutto comodi che possano esaltare la femminilità ma non trasformare in un girone dell’inferno anche la semplice visita guidata al famoso museo che la destinazione vacanziera ci riserva.

Lo so, state già pensando alle borse. Il numero perfetto è due: una per la spiaggia e una mini clutch per la sera, piccola, comoda, ricercata e perfetta per tutte le situazioni.

Una cosa che personalmente vi consiglio è di non lasciare a casa è un buon libro!

Viaggio

Tutto il mondo è paese

A meno che non abbiate deciso di visitare un posto sperduto in una landa deserta.. niente panico! In tutto il mondo è possibile comprare spazzolino per i denti, assorbenti igienici, prodotti per il make-up e se necessario abiti e scarpe.

Non potete correre il rischio di non ricaricare il cellulare? Lo capisco.. oggi lo smartphone è anche fotocamera e rientra di diritto nei must have delle vacanze. Una scelta intelligente può essere quella di portare un adattatore universale per le prese di corrente e una batteria esterna di riserva. In questo modo non si corre il rischio di sentirsi tagliati fuori dal resto del mondo.

Il consiglio in più

La routine di tutto l’anno ci vede “affaticate”. Usciamo dall’ufficio di corsa per andare in palestra o decidiamo di sentirci mattiniere e ci alleniamo all’alba prima di andare a lavoro. Abbiamo un pomeriggio libero e corriamo dall’estetista per l’ennesimo massaggio connettivale o per l’impacco ultranutriente al viso.. E il parrucchiere? Parliamone! Ci costa di più la crema da impacco con posa di 5 minuti che tutto il taglio!!

Per non rovinare tutto il lavoro fatto durante l’inverno, può essere intelligente portare con se prodotti di aiuto…. missione bellezza:

  • drenante: qualche aperitivo in più potrebbe generare dei depositi “indesiderati”. Portare un drenante in vacanza significa poterlo sorseggiare senza fatica durante il giorno, in acqua o con un succo di frutta fresca, e compensare gli stravizi che si sono fatti dal tramonto in poi. Il mare aiuta ma non fa miracoli dopo un aperitivo, una cena con vino bianco fresco e un after dinner con cocktail ghiacciati!!
  • integratore per pelle e capelli: si è vero, con l’abbronzatura siamo tutte più belle.. il mare pulisce la pelle e il sole la rende ambrata ma è anche vero che il sole invecchia la pelle e che l’acqua salata disidrata i capelli. E’ obbligatorio utilizzare protezione solare e hair spray, ma pensare di portarsi un prodotto specifico e prenderlo tutte le mattine a colazione può essere una saggia idea per evitare un peeling viso a settembre, che toglie tutta l’abbronzatura, e un taglio netto dei capelli per eliminare le odiose doppie punte.

Per concludere, c’è una sola cosa che nel resto del mondo non potete acquistare: i documenti!!

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close